“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

Uncategorized

Kosakenland (audiolibro)

https://www.facebook.com/flavia.barbacetto/posts/10227930779758049

«Qualcuno potrebbe dire “chi te l’ha fatto fare”. Chi te l’ha fatto fare di ascoltare e prendere appunti, poi scrivere, poi correggere, infine raccontare in un podcast la storia di un ucraino e un russo spediti in un paesino di montagna in Friuli ottant’anni fa per conquistare una terra immaginaria.

La storia di persone che a nessuno fa comodo ricordare, perché, da qualunque angolazione le si guardasse, loro erano comunque dalla parte sbagliata.

Chi te l’ha fatto fare di perderci tempo, che non ci guadagni niente. Che in fondo a rimestare in quella melma torbida non può uscire nulla di buono.

Ci si guadagna la memoria. E la memoria dei nostri anziani, adesso, è ciò che di più prezioso abbiamo. A Victor di Kiev, a Dimitri di Mosca, a mia nonna, a noi, questo racconto lo dovevo.»

Flavia Barbacetto

Through the Wormhole

Molti sanno che ho una sorellina cantante… Non tutti sanno però che Flavia Barbacetto è anche un’autrice di talento.

Vi presento l’audiolibro di “Kosakenland”, romanzo breve di genere storico/diaristico/di formazione ambientato sulle montagne della nostra amatissima Carnia, narrato da Flavia stessa e musicato da Stefano Cabrera. Da oggi è disponibile gratuitamente su Anchor, Spotify ed Apple Podcasts, e a breve anche su Google Podcasts:
https://anchor.fm/flavia-barbacetto/

Buon ascolto!

Kosakenland (audiolibro)

I primi due capitoli di KOSAKENLAND sono online!

Sono emozionatissima, livello primo giorno di scuola elementare: chi mi conosce un po’ sa quanto abbia a cuore questo mio progetto, che se n’è stato a macerare in un cassetto per tanto tempo prima che trovassi il coraggio di farlo diventare qualcosa di più.

Dentro ci sono parole ascoltate e immaginate mille volte accanto alla stufa da una me bambina mai sazia di racconti, ma soprattutto c’è un pezzo di Storia e di…

View original post 445 altre parole


Kosakenland (audiolibro)

Molti sanno che ho una sorellina cantante… Non tutti sanno però che Flavia Barbacetto è anche un’autrice di talento.

Vi presento l’audiolibro di “Kosakenland”, romanzo breve di genere storico/diaristico/di formazione ambientato sulle montagne della nostra amatissima Carnia, narrato da Flavia stessa e musicato da Stefano Cabrera. Da oggi è disponibile gratuitamente su Anchor, Spotify ed Apple Podcasts, e a breve anche su Google Podcasts:
https://anchor.fm/flavia-barbacetto/

Buon ascolto!

Kosakenland (audiolibro)


I primi due capitoli di KOSAKENLAND sono online!

Sono emozionatissima, livello primo giorno di scuola elementare: chi mi conosce un po’ sa quanto abbia a cuore questo mio progetto, che se n’è stato a macerare in un cassetto per tanto tempo prima che trovassi il coraggio di farlo diventare qualcosa di più.

Dentro ci sono parole ascoltate e immaginate mille volte accanto alla stufa da una me bambina mai sazia di racconti, ma soprattutto c’è un pezzo di Storia e di persone a cui la guerra ha strappato nomi e volti. Ecco. Il motore che mi ha spinto a intraprendere questa strana avventura è questo unico, grande desiderio: che quei volti non siano dimenticati. Che questa storia diventi memoria.

Perciò sono qui a chiedervi un immenso regalo: qualora foste incuriositi e ne apprezzaste l’ascolto, passate parola. Se “volasse veloce di bocca in bocca” e ognuno potesse trarne una propria morale, un insegnamento per ciascuno diverso, sarei la donna più felice al mondo. E sono sicura che fareste felice anche una super nonna che va per i novantuno, e che è l’unica, vera eroina di questa strana favola che favola non fu.

Potete ascoltare “Kosakenland” gratuitamente su Anchor, Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts (ci vorrà ancora qualche giorno perché sia disponibile su quest’ultima piattaforma).

Pubblicherò due capitoli per volta, con una cadenza bisettimanale. Ci vediamo sabato prossimo con i Cap. III e IV!

Termino questo pippolozzo con i ringraziamenti, che poi sono la parte più importante in assoluto:

A Nonna Velia Pustetto, per avermi donato con amore questa storia sforzandosi di ricordare ogni dettaglio, anche il più doloroso.

A Stefano Cabrera, per le musiche che accompagnano le mie parole e per le sue, di parole, sempre quelle giuste al momento giusto.

A Michela Volante, per avermi incoraggiato e pungolato e spronato con la cura di una sorella maggiore (senza di te non avrei neanche cominciato a pensare di pensarlo).

A Serena M. Barbacetto, la sorellona scrittrice che ha pazientemente fatto da editor (e da balia, aggiungo io).

A Silvia Maria Castaldi, la madre che si è sorbita tutte le versioni del racconto, dal proto-Kosakenland sbilenco e ossuto fino al Kosakenland fatto e finito.

A Stefano Decarli, il cognato fotografo supervisor della copertina (“la foto bella, la scritta ok ma la sposterei più giù, il colore un po’ meno ciano….”).

A Vinicio Ermes, perché il mio amore per i boschi silenziosi della Carnia lo devo a lui.

A Giorgio Olmoti, narratore errante appassionante e appassionato, che mi ha detto “Che aspetti? Fallo uscire subito!” salvandomi da ulteriori mesi di patetiche elucubrazioni e ripensamenti.

A Valentina Veratrini, una professionista della voce come poche, con le sue dritte su plugin salvifici per non professioniste come me (tu sai!).

A tutti coloro che un giorno hanno visto un post su Facebook, lo hanno letto e si sono appassionati al contenuto tanto da spingermi a farne una piccola storia a puntate, perché a quel punto a quella storia dovevo un finale.

Alla Carnia e agli abitanti del mio amato paesello, Ravascletto, l’unico luogo in cui vorrei davvero essere quando qualcosa non va.

Flavia Barbacetto


“Il Fiore della Quintessenza” finalista al Premio Vegetti 2022!

Dopo che le antologie “Mondi Paralleli” e “Assalto al Sole” (Delos Digital) sono risultate rispettivamente vincitrice e finalista del Premio Italia 2021 e l’antologia “Fanta-Scienza” (Delos Digital) è arrivata in finale al Premio Italia 2020, mi è stato appena comunicato che un altro bellissimo progetto cui ho partecipato di recente, “Il Fiore della Quintessenza” (Ali Ribelli Ed.), è uno dei tre finalisti del Premio Vegetti 2022. Faccio i complimenti al curatore e agli altri autori e resto in attesa della decisione finale della giuria!

https://www.worldsf.it/?p=3996


Gian Filippo Pizzo

AI MARGINI DEL CAOS

Quando ci hai salutato tutti su Facebook con quell’addio straziante, comunicandoci che tornavi in ospedale e predicendo che non ne saresti uscito vivo, proprio come accadde a Giuseppi Lippi, ho sentito subito che era vero. Concludevi con un “vi voglio bene a tutti”, piantando un primo cuneo di dolore nelle mie costole.

Ero in una camera d’albergo di Lisbona quando ho saputo che eri morto ventiquattr’ore prima, l’ultimo giorno dell’anno. Ti ho pensato quasi ogni giorno, durante il tuo ricovero. Non so se tu sia rimasto lucido fino in fondo, ne non riesco a immaginare cosa possa essere stato, e quale infinito terrore ti abbia guidato lungo quell’ultima discesa, il terrore di chi sa che dall’altra parte non c’è nulla, c’è anzi il Nulla.

Ora il tuo profilo social è chiuso. Approvo questa scelta di pudore.

Stranimondi 2016, foto di Mariasilvia Iovine

View original post 657 altre parole


Mondi paralleli

Segreti di Pulcinella

Di Massimo Acciai Baggiani

Quattordici interessanti racconti (più un quindicesimo, senza parole, se contiamo l’immagine di copertina) in questa antologia curata da Carmine Treanni, uscita in tempo di Covid ma con testi che si riferiscono all’anno precedente – il 2019 – quando ancora quest’incubo pandemico era fantascienza. Non si parla di pandemie in nessuno dei racconti (sarebbe stata una coincidenza macabra…) ma di una grande varietà di altri argomenti; vediamoli uno per uno.

Il libro si apre con un racconto lungo di Linda de Santi, Cornucopia, di stampo animalista, anche se gli animali in questione provengono da un’altra dimensione; sono destinati a uso alimentare e per ragione di marketing sono stati battezzati prendendo spunto da miti e leggende (nel ristorante dove lavora la protagonista, Elettra, si può gustare sashimi di unicorno, tartara di fate, bistecca di drago, e poi grifoni, gnomi, eccetera). Inquietante ma geniale.

Il Grande Errore

View original post 560 altre parole


Rapporti dal domani – antologia curata da Gian Filippo Pizzo

Fantascritture - blog di fantascienza, fantasy, horror e weird di gian filippo pizzo

Rapporti dal domani, come insegnai ad amare la fantascienza

Come convincere chi non ama la fantascienza a rivedere la sua idea? Gian Filippo Pizzo ha curato un’antologia concepita apposta per questo scopo

 Articolo di S*

Doveva intitolarsi “Antologia per chi odia la fantascienza”, poi il concetto è stato un po’ “smussato” (se no non l’avrebbe comprata nessuno, a rigor di logica) inRacconti per imparare ad amare la fantascienza. Questo è il sottotitolo definitivo diRapporti dal domani, la prima antologia raccolta dal più esperto antologista italiano,Gian Filippo Pizzo, per Delos Digital, che esce nella collana Odissea Fantascienza oggi in edizione digitale. Doveva esserci anche la versione stampata ma il Covid ha colpito e la stampa è stata bloccata per qualche giorno: arriverà a gennaio.

La copertina è di Franco Brambilla.

Sinossi

Se amate la fantascienza vi sarà certamente capitato di parlare con qualcuno, un…

View original post 288 altre parole


I MIGLIORI RACCONTI DI FANTASCIENZA DEL 2019

La legenda di Carlo Menzinger (www.menzinger.it)

CARMINE TREANNI « La zona morta
Carmine Treanni

Lodevole il lavoro realizzato da Carmine Treanni con il volume da lui curato “Mondi paralleli” (Delos Digital, 2020), che contiene, come recita il sottotitolo. “Il meglio della fantascienza italiana indipendente 2019”, frutto della lettura e selezione di 14 racconti tra 206 pubblicati dalle principali case editrici “minori” specializzate nella fantascienza.

Giustamente scrive che la “science fiction è un potente agente di cambiamento: è una fonte di visioni alternative della società e può essere d’ispirazione per immaginarne una più giusta o all’opposto, nella sua versione più pessimistica e apocalittica, ci offre anche visioni di futuri da evitare”. Se mai si potesse individuare una forma di letteratura “utile” per lo sviluppo della scienza, della tecnologia e della società, questa sarebbe la fantascienza, dunque, ben vengano opere meritorie come questa che aiutano a selezionare possibili letture tra le tante proposte dalle case editrici nostrane.

View original post 1.262 altre parole


Serena Maria Barbacetto ci parla di un suo racconto

Fantascritture - blog di fantascienza, fantasy, horror e weird di gian filippo pizzo

Il racconto “Incantesimo di fuoco” è apparso nell’antologia FANTAETRURIA
a cura di Luca Ortino e Gian Filippo Pizzo, pubblicato da Carmignani Editrice (http://carmignanieditrice.com/)

View original post


Idee di Marcello Fois sulla scrittura che non condivido

Scrive per lo stesso motivo per cui respira. Per vivere.

Segreti di Pulcinella

Di Massimo Acciai Baggiani

fois«Caro simpatizzante, ho buttato via il suo dattiloscritto perché non c’è niente che mi fa più paura al mondo che leggere qualcosa che non è mai stato scritto»[1]: questa frase, citazione di una lettera scritta da Marcello Fois, scrittore sardo, a un ragazzo che gli aveva inviato in lettura una sua opera di 500 pagine vantandone l’“originalità”, mi ha fatto venire un brivido. A parte il sacrilegio di buttare nella spazzatura l’opera di un collega che, con atto di fiducia, ha affidato il proprio “figlio” (perché per uno scrittore, il proprio libro è come un figlio) a uno sconosciuto, a parte la totale mancanza di rispetto per il lavoro altrui, il signor Fois ha dimostrato la tipica cattiveria e arroganza che hanno troppo spesso gli autori “arrivati” nei confronti di chi ha avuto meno fortuna (perché di questo si tratta in molti casi di…

View original post 1.729 altre parole


Rizomi del Sole Nascente

Recensione di Franco Ricciardiello

AI MARGINI DEL CAOS

“Scordato di pranzare” di Skyfire, Taiwan

Grafica di copertina molto elegante per quello che è probabilmente il progetto più compatto tra le numerose antologie di fantascienza, e non, che Gian Filippo Pizzo organizza da dieci anni a questa parte, e che permettono a molti autori, dai più conosciuti ai pereftti esordienti, di raggiungere un pubblico tramite la vetrina di pubblicazioni anche non specializzate. Questa è la prima volta che Pizzo collabora con Kipple Officina Libraria.

Come ognuna di questa raccolte, anche la presente ha un argomento di fondo: “La fantascienza dall’Italia all’oriente”, un trait d’union che si ispira all’interesse tutto nuovo dei mercati occidentali per romanzi e racconti che arrivano dall’Asia, sulla scia dello straordinario successo della trilogia del “Passato della Terra” di Liú Cíxīn — un interesse che in Italia si è già sostanziato nelle iniziative della casa editrice Future Fiction di Francesco Verso.

La parola rizomi

View original post 509 altre parole


LEGGERE LA BIBBIA TUTTA D’UN FIATO

La legenda di Carlo Menzinger (www.menzinger.it)

La sacra bibbiaChi di voi ha letto la Bibbia dall’inizio alla fine, parola per parola, tutta in una volta, come se fosse un romanzo?

Scommetto che saranno in pochi a poter ammettere di averlo fatto.

Ebbene, che effetto fa? Va detto, che si tratta di una lettura estremamente lunga e impegnativa. Ho scelto la versione e-book da “La Sacra Bibbia – Edizione ufficiale della CEI” (Edizioni Paoline), di cui dispongo anche di una versione cartacea che conta 1256 pagine. Non è la prima volta che affronto libri con questo numero di pagine, ma va detto che i caratteri sono molto piccoli e le pagine assai dense. Ho così impiegato molto più tempo di quanto pensassi o sperassi.

Leggendo la Bibbia come se fosse un qualunque altro libro, la cosa che salta maggiormente all’occhio è l’enorme numero di ripetizioni, le contraddizioni e le incoerenze. Sono, poi, estremamente impegnative sia certe liste di nomi…

View original post 7.130 altre parole


Presentazione dell’antologia “Fanta-Scienza” a Genova, 13 febbraio 2020

Appuntamento oggi alle 18:30 @ The Honey Bar di Genova (via del Prione 30):

https://www.genovatoday.it/eventi/presentazione-antologia-fanta-scienza.html

https://www.fantascienza.com/25546/la-dolcezza-della-fanta-scienza-oggi-a-genova

https://www.rainews.it/tgr/bolzano/video/2019/12/blz-Fanta-scienza-otto-racconti-libro-di-Marco-Passarello-273e5859-0320-4174-835c-c613d002776e.html

http://www.lavocedigenova.it/2020/02/13/mobile/leggi-notizia/argomenti/cultura-4/articolo/fanta-scienza-le-ricerche-di-iit-diventano-letteratura-presentazione-dellantologia-a-genova.html

https://facebook.com/events/the-honey-bar/presentazione-dellantologia-fanta-scienza/626313574796161/

 

 


“Overclock”, “Fanta-Scienza” e “Marte nostrum” in offerta a 99 cent!

https://www.delosstore.it/ebook/50040/overclock/

https://www.delosstore.it/ebook/52678/fanta-scienza/

https://www.delosstore.it/ebook/50039/marte-nostrum/


Sterling, Corey e Tonani a Lucca Comics & Games 2019

Venerdì 1° ottobre ho avuto la fortuna di partecipare a “Cyberpunk come movimento letterario”, un seminario tenuto da Bruce Sterling e riservato a scrittori di fantascienza e altri “addetti ai lavori”, nell’ambito del programma Educational di Lucca Comics & Games 2019. Un’interessantissima occasione di confronto a tu per tu con uno dei fondatori del movimento Cyberpunk, al quale abbiamo potuto rivolgere tutte le domande che volevamo.

Nel primo pomeriggio si è tenuta al Teatro del Giglio la tavola rotonda “Quando un disco volante atterrò a Lucca!”, cui hanno partecipato Sterling stesso, James S. A. Corey (pseudonimo dei due autori della saga di “The Expanse”), Dario Tonani, Licia Troisi (in veste di moderatrice) e Federico Carmosino.

IMG_20191104_114237_resized_20191104_114707522IMG_20191101_090852_resized_20191104_114813772IMG_20191101_145919_resized_20191104_114813434IMG_20191101_150004_resized_20191104_114813045


Bruce Sterling ha condiviso su Tumblr il CS dell’antologia “Fanta-Scienza”

Il comunicato stampa (Ita/Eng) dell’antologia “Fanta-Scienza” (Delos Digital, 2019) è stato condiviso su Tumblr da Bruce Sterling, uno dei padri fondatori del movimento cyberpunk, venuto a conoscenza del progetto in occasione di Lucca Comics & Games.

Un vero onore!


Antologia “Fanta-Scienza” (comunicato stampa)

Fanta-Scienza - comunicato stampa_page-0001Fanta-Scienza - comunicato stampa_page-0002


“Fanta-Scienza”: un nuovo progetto editoriale a cavallo fra ricerca scientifica e speculative fiction

Sono lieta di annunciare la mia partecipazione a un altro progetto editoriale di Delos Digital, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, il giornalista RAI Marco Passarello (in veste di curatore) e alcuni dei migliori nomi della fantascienza italiana di oggi. Maggiori informazioni saranno disponibili nei prossimi giorni: iscrivetevi alla pagina Facebook o tenete d’occhio questo blog per rimanere aggiornati!

70927681_125822945465643_8316833409947140096_n

Comunicato stampa:

È arrivato il momento del grande annuncio.
Sta per uscire “Fanta-Scienza”, un’antologia diversa dal solito.

Il punto di partenza sono state otto interviste con ricercatori dell’ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA, che ci hanno parlato dei possibili sviluppi futuri del loro campo: Francesco Nori per la robotica, Marco De Vivo per la chimica farmacologica, Barbara Mazzolai per la tecnologia bioispirata, Paolo Decuzzi per la medicina di precisione, Guglielmo Lanzani per l’elettronica indossabile, Alberto Diaspro per la microscopia, Athanassia Athanassiou per i nuovi materiali, Davide De Pietri Tonelli per la biologia cellulare.

Da ognuna di queste interviste uno scrittore di fantascienza si è lasciato ispirare per scrivere un racconto. Hanno partecipato Paolo Aresi, Serena M. Barbacetto, Franci Conforti, Alessandro Forlani, Lukha B. Kremo, Marco Passarello, Alessandro Vietti, Andrea Viscusi e, con un racconto “speciale”, Piero Schiavo Campo.

La copertina è del mitico Franco Brambilla.

A breve avete notizie sull’uscita del libro, sulle presentazioni, e sul contenuto!


Spunti di lettura (e di riflessione)

Due interessantissimi articoli di Fabio Deotto su fantascienza, distopia e “realismo aumentato”, filoni letterari e cinematografici che spesso soffrono di una sistematica distorsione “retrofuturistica” tendente a mostrare ciò che avrebbe potuto andare storto, non ciò che sta già andando storto:

http://www.linkideeperlatv.it/il-futuro-scaduto-delle-distopie/?utm_content=buffer8fc50&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer

https://www.iltascabile.com/letterature/tempo-realismo-aumentato/


È dura dire addio a quest’uomo…

La giornata di oggi comincia con la notizia della scomparsa di una delle menti che hanno illuminato il cammino dell’Umanità nelle ultime decadi: purtroppo, il grandissimo Stephen Hawking ci ha lasciati dopo averci accompagnato oltre la soglia del nuovo Millennio… http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2018/03/14/addio-a-stephen-hawking-il-primo-sguardo-sui-buchi-neri_6e743e90-3141-4e52-bf4c-ee859f660d71.html

1490572055_zero-g-stephen-hawking


Tutto il catalogo ebook di Lettere Animate in offerta a 0.99 € per 48h!

 

 

Potete leggere gratuitamente lo spin-off della saga pubblicato sulla pagina Fb e conoscere tre dei personaggi principali:

Posted by Wormhole (saga) on Friday, September 7, 2012

Posted by Wormhole (saga) on Monday, October 1, 2012


Antologie al femminile: è discriminazione?

Considerazioni che possono essere applicate anche a “Oltre Venere” e ad altri progetti antologici analoghi…

Lezioni Sul Domani

Ogni tanto esce qualche nuova antologia. Ogni tanto (più raramente) esce qualche nuova antologia dedicata alla fantascienza delle donne, quindi con racconti scritti esclusivamente da donne.

Negli ultimi anni in Italia iniziano a esserci timidi tentativi, con antologie deliberatamente tutte al femminile: come “Rosa Sangue” (a cura di Donato Altomare, Altrimedia, 2016), che comprendeva anche racconti di fantascienza; nello stesso anno Gian Filippo Pizzo ha presentato “Oltre Venere” (La Ponga). A fine 2017, invece, è stato il momento di Delos Digital, che ha presentato “Materia Oscura”, a cura di Emanuela Valentini.

L’invasione delle fantascientiste – di Mariasilvia Iovine, PULP

E ogni tanto (puntualmente) parte la critica: sole donne? Ma questa è discriminazione!

Di solito, a rivolgere questa critica sono per lo più uomini. Ma (più raramente) l’argomentazione è sollevata anche dalle donne e dagli altri cinque sessi tralfamadoriani (sono in incognito qui sulla Terra, quindi questa si tratta di una…

View original post 1.974 altre parole


Starman

Schermata 2018-02-07 alle 09.36.48

Solo soletto a bordo della Tesla di Musk, ammira “the Pale Blue Dot” e le stelle nella lunga e paziente attesa d’intercettare l’orbita di Marte…

Schermata 2018-02-07 alle 09.30.26

 


Prove generali della Singolarità…?

shutterstock_342026228

AI VS Umani = 1 : 0. DeepMind AlphaGo beats Go world champion Lee Sedol two games in a row

 

AI VS AI 2.0 = 100 : 0.

 

_54522064_012629858-2


Seam (The Dassani Brothers)

Se avete venti minuti liberi, godetevi quest’adrenalinico corto di fantascienza ambientato a Hong Kong e in Giordania… Probabile che vi ritroviate anche voi a incrociare le dita perché diventi una serie TV o un lungometraggio, come auspicano i due registi, i gemelli Elan e Rajeev Dassani.

https://www.youtube.com/watch?v=G5v-NF0Ybpg

heart1001 (e-motions & movies)

Seam Poster++

In the not-too-distant future, a tenuous peace between humans and remarkably humanlike “machines”—some don’t even know they’re not real—is tested when synthetics begin spontaneously exploding. A military-led search for these unwitting suicide bombers begins, sending a terrified machine woman and her human partner on the run.

Seam 6

Seam—named for a volatile border area sandwiched between the designated machine containment zone and the human world—borrows from some excellent inspirations, including Blade Runner. But the 20-minute short, made by twin brothers Rajeev and Elan Dassani, makes its mark with outstanding special effects and well-chosen location shooting. Though the film begins in sleek Hong Kong, its visual style is most unique when it contrasts the futuristic tech used by its characters with ancient settings, including a chase scene that winds through the narrow streets of Salt, Jordan. The climactic sequence takes place in Wadi Rum, the otherworldly desert last seen playing Jedha in Rogue…

View original post 454 altre parole