“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

segnalazioni

“Diĝir” è in finale al premio Urania!

Quando ho letto la mail ricevuta da Mondadori mi sono riproposta di scrivere un post umile ma arguto, modesto ma entusiasta, infarcito di citazioni e riferimenti eruditi che testimoniassero la mia passione per il genere fantascientifico. Tre picosecondi dopo, rendendomi conto di stare saltellando come un canguro sotto gli occhi sgranati dei colleghi, ridendo come una scema e ringraziando dèi sumeri ad alta voce, mi sono detta “Chi se ne frega!” e ho continuato a gongolare senza ritegno. In ufficio hanno disperatamente bisogno di una collaboratrice sana di mente almeno fino alla fine del mese, ma sanno già che Lady Machine Gun non riesce a fingersi tale per una giornata intera. Vedendomi così felice, probabilmente hanno temuto che mi mettessi a sparare salve in aria o li coinvolgessi in qualche stunt pericoloso.

A distanza di qualche ora, faccio le mie più sincere congratulazioni agli altri quattro finalisti, e con calma serafica, spirito zen e un po’ di sano cameratismo auguro loro: “In bocca all’alieno!”.

http://www.fantascienza.com/22552/premio-urania-i-finalisti-2016

18893294_1556803917665979_1169215903510016406_n


Segnalazione: “Seconda – 15 racconti che danno del tu”

Vi segnalo un progetto in cui non sono direttamente coinvolta, ma che ho visto nascere ed evolvere grazie all’attività del gruppo letterario “Scrittori che danno del tu“:

“Seconda: 15 racconti che danno del tu” – Amazon.it
 (a cura di Serena Bertogliatti e Davide Schito)

L’antologia presenta quindici racconti di autori e generi diversi, caratterizzati da una scelta tecnica “di nicchia”: la narrazione in seconda persona singolare.
Tale interessante esperimento prende le mosse dai testi di alcuni autori stranieri già cimentatisi in questa sfida: appollaiarsi sulle spalle del protagonista come angeli e demoni per rivolgersi (in tono colloquiale e diretto) a un interlocutore immaginario, o far dialogare il protagonista con se stesso in “presa diretta” mettendogli una telecamera in spalla e uno specchio di fronte.

L’antologia è scaricabile gratuitamente in ebook, per scelta dei curatori e degli autori. Buona lettura!

PS: Chi volesse approfondire l’argomento può iscriversi al gruppo succitato, oppure visitare questo blog: https://spspfiction.wordpress.com/