“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

Archivio per settembre, 2015

Trend di incremento nel numero degli ebook pubblicati (al 30 Settembre 2015)

Ebook di fantascienza: + 6,36% fra il 09/07 e il 30/09

Antonella Sacco

Dopo la rilevazione dei numeri al 9 Luglio, ecco quelli al 30 Settembre 2015.

Dal confronto del numero degli ebook in vendita sullo store amazon.it fra queste due date si rileva che il numero degli ebook in lingua italiana è aumentato, complessivamente, di una percentuale di poco superiore al 4,5%, ovvero circa metà dell’incremento registrato nel trimestre precedente. Le categorie in cui l’aumento è più rilevante sono letteratura erotica e romanzi rosa.

Anche stavolta ho rilevato il numero degli ebook per le consuete “sotto categorie”: Letteratura e narrativa; Libri per bambini e ragazzi; Fantascienza, Horror e fantasy. Ricordo che, per effetto dell’inserimento di un ebook in più categorie, la somma degli ebook di una sotto categoria è maggiore del numero degli ebook della categoria.

La prossima rilevazione sarà alla fine del mese di Dicembre.

numero ebook toto set 2015

ebook lett-narrr sett 2015

ebook fantasy ecc 30-9-15

ebook ragazzi sett 2015

 

View original post


Ebook, il futuro è social

Rosapercaso

zeromsi pixabay

Il primo sbaglio è stato farla sembrare una guerra, fra cartaceo e digitale. Non lo è e non lo è mai stata. Il digitale non ha mai guardato con aria minacciosa il cartaceo annunciandogli che aveva i giorni contati. Gli ha dato una spintarella, al massimo, un fatti più in là, ora raccontiamo in due. Nient’altro. Digitale e cartaceo possono e devono convivere.

Il secondo sbaglio è stato insistere che “un libro è un libro” quando digitale e cartaceo sono diversi, si prestano a situazioni di lettura diverse, hanno dinamiche d’acquisto diverse e devono avere prezzi completamente diversi. Il supporto conta, ha sempre contato, dall’invenzione della stampa in poi, e ha sempre portato a un’evoluzione dei contenuti.

Il terzo sbaglio discende direttamente dal secondo ed è insistere che il digitale debba diventare sempre più interattivo, colorato, animato, sempre più app e sempre meno libro. Non sono d’accordo. I libri interattivi…

View original post 396 altre parole


Altre dieci cose da tenere presenti quando si scrive una scena di sesso

^.^

Bottega di narrazione - Corsi e laboratori di scrittura creativa

di Giulio Mozzi

[Vedi le prime dieci cose].

Dominique Ingres: Gianciotto sorprende Paolo e Francesca Dominique Ingres: Gianciotto sorprende Paolo e Francesca 1. Tenete bene a mente il principio: “Mostrare tutto è pornografia, far intravedere è erotismo”. Dovete quindi sapere qual è l’effetto che volete ottenere. Spesso omettere, o fermarsi un momento prima che tutto accada, produce un testo più eccitante da leggere. Pensate a come si conclude la storia di Paolo e Francesca nella Commedia di Dante: con un verso semplicissimo e molto sexy, “La bocca mi baciò tutto tremante”, e poi la dissolvenza: “Galeotto fu il libro e chi lo scrisse: / quel giorno più non vi leggemmo avante” (Inf, v, 136-138).

2. La rappresentazione del rapporto sessuale non è più trasgressione. Lo dimostra, se non altro, il successo planetario delle Sfumature. Ogni vola che la cattiva letteratura (perché quella delle Sfumature è cattiva letteratura: direi che non ci piove)…

View original post 503 altre parole


Dieci cose da tenere presenti quando si scrive una scena di sesso

^.^

Bottega di narrazione - Corsi e laboratori di scrittura creativa

[Vedi altre dieci cose].

Corsi di scrittura creativa Il bando 2015-2016 1. Assicuratevi (parlate con l’editore, col tipografo, con la cartiera, con la legatoria) che le caratteristiche fisiche del libro nel quale apparirà la scena di sesso permettano di reggerlo con una mano sola per un tempo sufficiente.

2. Siate coerenti nel registro linguistico. Se scrivete “Egli infisse l’obelisco nel bosco sacro”, poi potrete scrivere anche “Egli piantò l’aratro nel solco della Madre Terra”; ma non potrete scrivere “Lui le infilò il coso nella cosa”.

3. Le scene di sesso non sono compatibili con l’ironia. Se scrivete “Beppe aveva un’eiaculazione così precoce che fu assunto all’ufficio Previsioni del tempo”, nessun lettore poi vi prenderà sul serio quando porterete Beppe a letto con la biondona dei suoi sogni (al massimo, vi accuseranno di aver rubato la battuta a Woodie Allen, o l’idea al saggio di Isaac Asimov sulle proprietà endocroniche della tiotimolina risublimata).

4…

View original post 589 altre parole