“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

La lettera scarlatta

Ho sempre pubblicato i miei testi tramite editori, ma l’articolo mi sembra ragionevole ed equilibrato.

worldofdarkwing.com

C’è una parolina che inizia per “A” che incute orrore e raccapriccio nel cuore di ogni editore benpensante: Autopubblicazione. Che fa rima con autoproduzione e, per far di tutta l’erba un fascio, con editoria a pagamento.

La lettera scarlatta.

Per prima cosa, distinguiamo.

Un autore autoprodotto o autopubblicato (scusate, se esiste una differenza tra le due cose mi sfugge) è un autore che decide di pubblicare in proprio la sua opera, investendo risorse e tempo in un progetto semplicemente perché ci crede. Che questo “crederci” sia poi basato sulla capacità di riconoscere il valore effettivo della propria opera o semplicemente nel ritenerla valida è tutt’altra cosa e ne parleremo più avanti. Fatto sta che tale atto, per alcuni scandaloso, bypassa completamente l’editoria tradizionale, in altre parole l’autore prende in mano le redini della carrozza e si lancia nel mercato per conto proprio, attraverso servizi di stampa (es. Youcanprint…

View original post 1.775 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...